Il concorso a tema dedicato ai giovani passa i confini provinciali

09/10/2015 -

Informativa Work&Me

Parte la seconda edizione del concorso a tema Work&Me, e ci sono tante novità! Quest'anno la partecipazione non è riservata ai soli studenti altoatesini: il concorso è aperto a tutti i ragazzi dai 14 ai 19 anni che risiedono in Alto Adige e nel Trentino!

Cos'è esattamente “Work&Me”? I giovani nutrono molte aspettative per quanto riguarda l'inserimento nel mondo del lavoro e nella vita professionale. Pertanto è molto importante scoprire tutte le possibilità, conoscere le proprie abilità, capire se si è scelta la formazione giusta o se bisogna studiare ancora; è necessario osservare cosa chiede il mercato del lavoro, quali porte siano aperte e quali meno. Per farla breve, è importante capire quali sono le opportunità per il futuro lavorativo. Inoltre bisogna anche scegliere una strada che garantisca una certa sicurezza sociale e finanziaria una volta raggiunta la terza età.

“Il concorso a tema Work&Me intende motivare i giovani a confrontarsi in modo attivo e creativo con il proprio futuro professionale e a segnalare quali secondo loro sono gli aspetti critici”, afferma il coordinatore del progetto Werner Pramstrahler dell'IPL | Istituto Promozione Lavoratori.

L'IPL e il Fondo Pensione Laborfonds hanno iniziato a organizzare il concorso a tema Work&Me per gli studenti delle scuole superiori nell'anno scolastico 2014/15. Sono stati inviati video, poesie e lavori di gruppo; la premiazione è stata poi effettuata a maggio e giugno 2015. Per la seconda edizione nel primo semestre 2015/16 si è pensato di ampliare il concorso Work&Me: ora possono partecipare tutti i ragazzi e le ragazze dai 14 ai 19 anni che vivono nell'area compresa tra il Brennero e il Lago di Garda. Per la prima volta figura infatti tra gli organizzatori anche la Provincia Autonoma di Trento. Giorgio Valzolgher, direttore di Laborfonds, commenta a riguardo: “Abbiamo voluto partecipare anche alla seconda edizione del progetto per i giovani ‘Work&Me', poiché riteniamo che sia un'occasione importante per avvicinare i giovani alla previdenza complementare. Un tema che spesso, purtroppo, è distante dal loro pensiero, pur essendo invece proprio i giovani la categoria che necessita maggiormente della “copertura integrativa” rispetto alla pensione pubblica, rientrando nella piena applicazione del cosiddetto “metodo contributivo”.

Iniziando già nell'età scolastica a interessarsi alla tematica previdenziale, il passaggio nel mondo del lavoro e la pianificazione del proprio futuro possono essere intrapresi in modo più consapevole e, di conseguenza, più sereno. Quest'anno, grazie alla nostra iniziativa, siamo riusciti a coinvolgere nel progetto anche la Provincia di Trento e speriamo quindi in un'ampia adesione anche dai giovani del Trentino.”

Questa novità è particolarmente importante perché il Fondo Pensione Laborfonds, primo partner e sostenitore del concorso a tema dell'IPL Work&Me, è attivo in entrambe le province, sia in Alto Adige, che in Trentino. Laborfonds ha pensato inoltre di aggiungere quest'anno un altro elemento molto interessante: oltre ai premi già previsti, i vincitori del concorso iscritti al Fondo riceveranno anche un pacchetto previdenziale per i giovani.
Giorgio Valzolgher spiega: “Attraverso il ‘Win Laborfonds' vogliamo suscitare l'interesse dei giovani non ancora iscritti al Fondo ad informarsi sulla previdenza complementare e premiare chi aderisce o è già iscritto al nostro Fondo.”

L'intero regolamento, i termini di presentazione e tutte le altre informazioni sono reperibili su http://www.iflow.it/afi-ipl < Concorso a tema 2015/16.

Il concorso a tema Work&Me viene indetto dall'IPL | Istituto Promozione Lavoratori e dal Fondo Pensione Laborfonds in collaborazione con il Südtiroler Jugendring, il Laboratorio Relazioni Sindacali (LaReS) di Trento e l'Ufficio Famiglia e Politiche giovanili della Provincia Autonoma di Trento.

“Tutti i giovani dell'Alto Adige e del Trentino sono invitati a partecipare al concorso a tema ‘Work&Me'. A noi organizzatori preme soprattutto che i giovani si confrontino attivamente con il futuro mondo del lavoro e con le coperture necessarie per la fase di vita successiva al lavoro“, riporta la collaboratrice del progetto Juliane Freitag dell'IPL | Istituto Promozione Lavoratori.

Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere ai coordinatori del progetto Werner Pramstrahler per l'IPL (T. 0471 41 88 44, werner.pramstrahler@afi-ipl.org) e/o Angelika Carfora per Laborfonds (T. 0471 02 80 33, angelika.carfora@laborfonds.it).

 

Informativa Regolamento UE 679/2016 (GDPR)
tsm-Trentino School of Management in qualità di titolare, utilizza questo modulo per dar corso alla tua richiesta e, se indicato, per registrare la tua iscrizione alla newsletter (i campi con * sono necessari). I dati saranno trattati esclusivamente da personale incaricato con modalità informatiche e manuali; non saranno comunicati a terzi non autorizzati né diffusi. L’informativa completa è presente alla pagina www.tsm.tn.it/privacy e può essere richiesta scrivendo all’indirizzo privacy@tsm.tn.it.

Proseguendo dichiara di aver preso visione dell'INFORMATIVA COMPLETA