Democrazia industriale: il ruolo dei lavoratori

05/03/2016 -

 L'Adige

Rappresentatività sindacali, riforma della struttura contrattuale, ma anche partecipazione dei lavoratori e democrazia industria le. Questi i temi trattati ieri al seminario lares «Partecipare al cambiamento organizzativo» di Trentino School of Management, una riflessione tra grandi esperti a livello nazionale. Ad aprire e coordinare il dibattito è stato Mimmo Carrieri (nella foto), professore di sociologia economica e del lavoro de La Sapienza di Roma, che ha parlato di partecipazione incisiva come via principale per il rafforzamento della democrazia industria le e del ruolo dei lavoratori . Una via ,però, solo contrattuale e nata come generalizzazione dei diritti di in formazione . Infatti, in Italia non c'è alcun intervento legale, nonostante le recenti pro poste parlamentari: «La via italiana dovrebbe essere un connubio tra contrattuale e legale, bisognerebbe estendere le esperienze virtuose di cambiamento organizzativo già in atto in alcune aziende, tipo Luxottica, attraverso una legge che abbia la capacità di promuoverle», ha detto Carreri.

Ha preso poi la parola Donata Gottardi, professoressa di diritto del lavoro all'università degli Studi di Verona, che ha parlato della partecipazione nel sistema dualistico che «ora presenta degli ostacoli che devono essere superati». Poi Paolo Nerozzi, segretario generale nazionale cgil e senatore, ha invece sottolineato come questo sia il momento in cui le parti sociali debbano uscire da strumentalismi. Infine Mario Ricciardi, professore di diritto del lavoro dell'università di Bologna, ha parlato della partecipazione come strumento contro la crisi: è necessario stabilizzare nel tempo e rendere possibili nel lungo periodo prassi di partecipazione. Presente all'incontro anche Tiziano Treu, professore emerito di diritto del lavoro all'università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, che ha sottolineato le buone potenzialità del territorio trentino in ambito partecipativo ed ha concluso l'incontro. G.D.R.

 

Informativa Regolamento UE 679/2016 (GDPR)
tsm-Trentino School of Management in qualità di titolare, utilizza questo modulo per dar corso alla tua richiesta e, se indicato, per registrare la tua iscrizione alla newsletter (i campi con * sono necessari). I dati saranno trattati esclusivamente da personale incaricato con modalità informatiche e manuali; non saranno comunicati a terzi non autorizzati né diffusi. L’informativa completa è presente alla pagina www.tsm.tn.it/privacy e può essere richiesta scrivendo all’indirizzo privacy@tsm.tn.it.

Proseguendo dichiara di aver preso visione dell'INFORMATIVA COMPLETA