Percorso formativo

La riforma del mercato del lavoro presentata e analizzata con gli operatori dei Patronati Inca, Inas e Ital

dal 4 dicembre 2012 al 19 febbraio 2013
Aule tsm - Via Giusti, 40 - Trento

Uno degli obiettivi di LaReS Laboratorio Relazioni Sindacali è quello di proporre attività formative su temi specifici richiesti dalle singole categorie o da parti di esse.

Le modifiche e le novità introdotte dalla riforma del mercato del lavoro riguardano le intere organizzazioni sindacali, ma occorre tener conto delle particolarità e delle specifiche attenzioni di ogni settore.

I patronati tutelano i diritti individuali e sviluppano attività di informazione, consulenza, tutela dei diritti previdenziali, sociali e assistenziali.

Destinatari

I direttori dei patronati Inca, Inas e Ital richiedono pertanto di poter strutturare un percorso per gli operatori dei tre patronati al fine di riflettere sui punti di maggiore interesse della riforma.

Obiettivo del percorso sarà quindi comprendere la normativa dei contratti di lavoro e affrontarne gli aspetti legati alla contribuzione. Analizzare poi le principali questioni legate alla risoluzione dei contratti e comprendere i cambiamenti previsti dai nuovi ammortizzatori sociali, considerando la situazione trentina.

Obiettivo del corso sarà anche comprendere i ruoli e le responsabilità delle diverse istituzioni del territorio coinvolte nei processi (Agenzia del Lavoro, Provincia autonoma di Trento, Inps).

Il percorso sarà rivolto agli operatori dei patronati Inca, Inas e Ital.

Articolazione

Si prevedono due edizioni del percorso al fine di accogliere tutti i potenziali interessati.

Ogni edizione sarà costituita da due moduli formativi di sei ore ciascuno.

Le date sono le seguenti:

prima edizione:
martedì 4 dicembre 2012 (ore 9.30 – 17.00)
martedì 19 febbraio 2013 (ore 9.30 – 17.00)

seconda edizione:
giovedì 13 dicembre 2012 (ore 9.30 – 17.00)
giovedì 24 gennaio 2013 (ore 9.30 – 17.00)

La scelta delle date è stata attentamente valutata con i direttori dei patronati al fine di agevolare la frequenza degli operatori e di non creare disguidi organizzativi negli uffici dislocati sul territorio trentino.

Contenuti

I moduli previsti nel percorso sulla riforma del mercato del lavoro sono i seguenti:

I contratti di lavoro subordinato di tipo speciale e la nuova autonomia. Le politiche di attivazione.

Il modulo è diviso in due parti. Nella prima si affronteranno le modifiche alla regolamentazione dei contratti di lavoro subordinato di tipo speciale (contratto a tempo determinato, di somministrazione di lavoro, a tempo parziale, di apprendistato, di inserimento, di lavoro intermittente) e gli interventi sulle tipologie di lavoro autonomo coordinato, occasionale ed economicamente dipendente (contratto di lavoro a progetto, lavoro occasionale di tipo accessorio, contratto di associazione in partecipazione con apporto lavorativo, lavoro autonomo svolto da soggetti titolari di partita IVA). L'analisi delle varie tipologie contrattuali non trascurerà gli aspetti di tipo contributivo e previdenziale, che pure hanno subito modifiche non indifferenti con l'obiettivo di favorire la stipulazione di contratti di lavoro subordinato “standard”. Considerate le competenze già possedute dagli operatori dei patronati, l'analisi si soffermerà sulle modifiche finalizzate a rendere più efficienti i servizi per l'impiego e favorire l'attivazione dei percettori di strumenti di sostegno al reddito.

Prima parte: “I contratti di lavoro subordinato di tipo speciale e la nuova autonomia”
Docente: Elisabetta Frizzera

Seconda parte: “Servizi per l'impiego e nuovi obblighi di attivazione. Le disposizioni nazionali e l'esperienza trentina”
Docenti: Eleonora Collesel

Licenziamenti e ammortizzatori sociali

Nella prima parte del modulo si esamineranno le cruciali modifiche che la legge apporta alla disciplina sostanziale e processuale del recesso, soprattutto individuale, ma anche collettivo.
Verrà trattata la riscrittura del sistema di ammortizzatori sociali operata dalla legge n. 92/2012.
Si porrà particolare attenzione ai ruoli e alle responsabilità delle diverse istituzioni coinvolte nei processi (Agenzia del Lavoro e Inps).

Prima parte: “La riforma dei licenziamenti”
Docenti: Ottorino Bressanini e Federico Fior

Seconda parte: “ASpI e transizione al nuovo regime. Le tutele in costanza di rapporto di lavoro: dalla cassa integrazione ai fondi di solidarietà”
Docenti: Francesca Carneri e Andrea Marchisello

Lo staff

tsm supporta ogni azione formativa attraverso la sua struttura organizzativa interna che prevede servizi amministrativi, di didattica, di comunicazione, di relazioni esterne e di information technology.

Le figure di riferimento sono:

Comitato di indirizzo:
Andrea Grosselli, Michele Bezzi, Matteo Salvetti, Michele Colasanto

Coordinamento:
Silvia Bruno, tsm-Trentino School of Management

Test di auto apprendimento

Al termine di ogni modulo formativo ai partecipanti sarà chiesto di svolgere un test di autoapprendimento al fine di riepilogare i maggiori contenuti formativi proposti in aula e rilevarne l'apprendimento.

I test saranno predisposti e curati dai docenti coinvolti nei singoli moduli didattici.