Incontro di approfondimento

Le prospettive dell’intelligenza artificiale applicate al mercato del lavoro

rinviato a data da definire
tsm - Trentino School of Management, via Giusti 40 - Trento

Il mercato dell'Artificial Intelligence è agli albori in Italia, con una spesa per lo sviluppo di algoritmi di intelligenza artificiale di appena 85 milioni di euro nel 2018, ma dalle grandi prospettive. Attualmente solo il 12% delle imprese ha portato a regime almeno un progetto di intelligenza artificiale, mentre quasi una su due non si è ancora mossa ma sta per farlo.

L'incontro vuole essere un'occasione per conoscere e approfondire le opportunità che l'intelligenza artificiale può offrire al mercato del lavoro anche in termini di recupero di produttività della forza lavoro, destinata a ridursi anche per questioni demografiche. L'indagine puntuale sul bilancio occupazionale in Italia rivela come l'Artificial Intelligence sia da considerarsi più come un'opportunità che una minaccia: 3,6 milioni di posti di lavoro equivalenti potranno essere sostituiti nei prossimi 15 anni dalle macchine, ma nello stesso periodo a causa della riduzione dell'offerta di lavoro (principalmente per questioni demografiche, ipotizzando continuità sui saldi migratori) e l'incremento di domanda si stima un deficit di circa 4,7 milioni di posti di lavoro nel Paese, da cui emerge un disavanzo positivo di circa 1,1 milioni di posti. In questo scenario (peraltro globalmente diffuso) di progressiva riduzione della forza lavoro, l'AI appare non solo come una opportunità, ma come una necessità per mantenere gli attuali livelli di benessere economico e sociale.

Introduzione
Riccardo Salomone, Professore ordinario di Diritto del lavoro, Università degli Studi di Trento e Presidente Agenzia del lavoro

Relazioni
Il rapporto tra intelligenza artificiale e mondo del lavoro: cosa si può fare?
Paolo Massimo Buscema, Direttore di Semeion, Centro Ricerche di Scienze della Comunicazione
Bruno Lepri, Responsabile Unità Mobile Social Computing Lab, Fondazione Bruno Kessler, e Chief AI Scientist Manpower
Mattia Corbetta, OCSE Lead Trento

Coordina
Riccardo Salomone, Professore ordinario di Diritto del lavoro, Università degli Studi di Trento e Presidente Agenzia del lavoro

Dibattito